Ramblers

Tutto è iniziato per caso, posso dire che la nostra è una di quelle amicizie che ci dovevano essere. Non siamo mai state in classe assieme, non abbiamo mai abitato vicine, la grande cosa che ci ha unito è lo scoutismo anche se abbiamo iniziato a conoscerci a fondo durante una settimana bianca organizzata alle madie...anyway...penso che l'esperienza scout ha da sempre alimentato il nostro spirito da vagabonde, la voglia di andare con lo zaino in spalla, camminare e faticare per scoprire posti nuovi.. un po' zingare e un po' abitudinarie oseri dire, pensando alla sensazione di casa che hai quando ti insedi in un posto, anche solo per qualche giorno, e le piccole cose diventano subito abitudini o riti che ti fanno sentire in un mondo gia tuo.
Il problema (o il pregio) è forse che il "nostro" mondo lo riusciamo a trovare troppo facilmente in ogni posto! Ma questa è la cosa che mi, e ci, caratterizza di più, ed oserei dire che mi sento un pochino cittadina del mondo, amando profondamente quella sensazione del girovagare che mi ha sempre fatto sentire viva.
Il viaggio porta solo ricchezza: l'incontro con nuove persone, diverse culture, il volerle apprendere e la curiosità di capire il perchè di certi riti e comportamenti che forse a prima vista sembrano bizzarri, ma che invece hanno fondamenta antiche e ben radicate. La diversità è meravigliosa!
Il viaggio è ricchezza anche quando qualcosa va storto, o un imprevisto porta a cambiare piano..perdersi faticare e trovare una nuova via. Faticoso? si, ma che gioia. Dopo 7 ore di attesa in una stazione, 24 ore di treno, e tre ore di jeep...guardare fuori dalla finestra e sapere che eravamo arrivate è stata una sensazione di libertà indescrivibile.
Insomma! dovevo dire chi siamo e mi sono persa nei meandri di quello che per me vuol dire viaggio..

Io sono Sara, testa tra le nuvole ma abile nell'organizzare, creativa e mooolto smemorata.

La mia compare è Ilaria (Ya) sognatrice, ritardataria cronica, abile nel gestire le situazioni di emergenza quando io vado nel pallone, organizzata a modo suo e a modo mio ( se non ci fosse lei avrei perso anche la testa.)
Dunque io buona sull'organizzazione e lungo termine, lei sulle decisioni e organizzazione del momento...
direi in sostanza che siamo male organizzate ma la cosa fino ad oggi ha sempre funzionato al meglio!

Sara



Viaggi disorganizzati per vivere al meglio la vera anima del viaggio       ya




Il viaggio non è l'emozione di attimi pericolosi
il viaggio è la gioia del tempo
pericolo è stare rinchiusi

Direzione casuale, non prevede sosta
chi viaggia detesta l'estate
l'estate appartiene al turista

Il viaggiatore viaggia solo
e non lo fa per tornare contento
lui viaggia perchè di mestiere ha scelto il mestiere di vento.


Mischiare presente e ricordi, le strade possibili fatte
fu forse salsedine o neve
fu forse ponente o levante

L'amore lasciato sospeso, qualcuno ne approfitterò
ma questo riguarda il ritorno
remota possibilità

Il viaggiatore viaggia solo
e non lo fa per tornare contento
lui viaggia perchè di mestiere ha scelto il mestiere di vento.

Se impari la strada a memoria di certo non trovi granchè
se invece smarrisci la rotta
il mondo è lì tutto per te

Paese significa storia e storia significa lingua
impara la tua direzione
da gente che non ti somiglia

Il viaggiatore viaggia solo
e non lo fa per tornare contento
lui viaggia perchè di mestiere ha scelto il mestiere di vento.